• info@lacittàdelleartiste.it

Blog Single

Ad un anno dalla prima intervista!

La Città delle Artiste compie un anno e quale migliore occasione per fare il punto del percorso fin qui avviato? Inizialmente pensavo di creare qualcosa che facesse conoscere le artiste dei secoli passati a tutti, facendole uscire dal confine erudito in cui erano state a lungo vincolate. Tutto questo a partire da Chiara Varotari, pittrice padovana attiva a Venezia nel Seicento, che è stata soggetto della mia tesi magistrale. In quest’ottica ho portato alla vostra attenzione alcune delle figure centrali della storia dell’arte al femminile come Artemisia Gentileschi, Elisabeth Vigeé Le Brun, Sofonisba Anguissola, Marietta Robusti, Lavinia Fontana, Elisabetta Sirani, Giovanna Garzoni, Christine de Pisan, Evelyn Pickering de Morgan e Lucia Scaligeri.

 

Dopo poco si è aperta una fase che inizialmente non avevo previsto e che è stata per me una grande scommessa: quella delle interviste. Non avevo mai fatto nulla del genere ed infatti all’inizio tentavo di fare un po’ di resistenza, ma ancora non avevo idea delle meraviglie che avrei scoperto di lì a poco. La prima intervista è nata da un incontro fortuito con Susy Lovato, che non vedevo da tempo, la quale mi ha rivelato (che sorpresa!) la sua attività artistica elegante e poetica. Poi ho fatto la conoscenza di Stefania Magnabosco, un'artista dettagliatissima e compositiva di cui anni prima avevo comprato un quadro, ma che non avevo mai avuto il coraggio di contattare direttamente prima di allora. La terza intervista è stata con Terry Trevisan che non solo mi ha fatto guardare l’arte contemporanea con occhi nuovi, ma anche mi ha reso evidente lo sforzo creativo dietro alle sue opere superbe. Quarto incontro quello con Mara Barison le cui opere sono di un’espressività unica e vibrano, sanno emozionare.

Poi ho potuto dare anche uno sguardo al mondo dell’incisione e della linotipia con Lara Ottaviani. Successivamente Anna Elisa Sartori mi ha mostrato la professionalità artistica non solo dell’acquerello, ma anche delle altre tecniche da sempre proprie dell’arte. Settima intervista quella con Paola Boron, caratterizzata da ritratti di donne di carattere, volitive, nonché ottima “copista” di Tamara de Lempicka. L’incontro successivo è stato con Ivana Schiavo di cui apprezzo non solo le opere, ma anche i bei bozzetti preparatori.

Nona artista la giovane Miriam Giavarina, la quale dimostra un interesse iperrealistico per le opere di viaggio. Successivamente ho incontrato la promettente Susanna Bedin, la quale guarda all’arte astratta e si lascia trasportare dal lato più istintuale dell’ispirazione. Poi Michela Dal Zovo la cui ispirazione è più “mistica” per così dire e coloratissima. Dodicesima intervista quella fatta ad Helga Trestini che è addirittura riuscita a rendere dinamica un’opera che mi stava inizialmente sfuggendo.

Il passo seguente è stato l’incontro con Antonella Burato, la cui arte sacro-meditativa unita al decorativismo vetraio non si scorda facilmente. Quattrordicesima l’artista Gessica Tiziani che si caratterizza per una profondità riflessiva che riveste la sua arte di energia. Poi Sara Marchesini la quale ha sempre una grande cura della luce e dei suoi effetti negli acquerelli. L’incontro successivo è quello con Manuela Scarso che mi ha subito colpito per la cura del dettaglio e le atmosfere “magiche”.

Intervista seguente quella con Patrizia Finato la cui sensibilità artistica è ben evidente unita a degli espressivi ritratti di animali domestici. Diciottesimo l’incontro con Franca Furlan che unisce il diario di viaggio alla riflessione sulla condizione della donna nel mondo. In questa rinomata città d’artiste è stato successivamente ospitato il pittore Fulvio Taccini, artista di grande spiritualità e vivace sguardo luministico. Anche il ventesimo incontro sarà con un pittore locale, Michele Massari, di cui realizzerò un bel ricordo… E poi? Quali altri incontri mi riserverà il futuro?

A tuttə voi artistə dedico questo articolo e vi ringrazio per la fiducia che avete riposto in me! Che questa nostra amicizia all’insegna dell’arte prosegua a lungo, buona arte!!

Un ringraziamento a tutti gli appassionati lettori/lettrici!!

 

Pierluigi Rossi